Alaia (SC- CD): “E’ tempo di rimboccarsi le maniche e ricostruire le...

Alaia (SC- CD): “E’ tempo di rimboccarsi le maniche e ricostruire le ragioni della fiducia”

Alaia (SC- CD): “E’ tempo di rimboccarsi le maniche e ricostruire le ragioni della fiducia”


Avellino
– Vincenzo Alaia, dopo l’eclatante  risultato alle Provinciali ( è stato il consigliere più votato) rilancia la sfida con la candidatura alle Regionali, nella lista Centro Democratico Scelta Civica.

enzo-alaia_b_nAlaia è uno che la politica la vive  – da sempre – con passione e autenticità : nessuna ‘posa’ esibizionistica.  Poche chiacchiere. Molta determinazione. Il piglio di chi sa quando è il momento di fare delle scelte e decidere senza indugi !

Il suo forte radicamento territoriale è la riprova del costante impegno che dedica alla politica: ora è pronto a rimettersi in gioco, scommettendo ancora sulle potenzialità  dell’Irpinia.

“E’ tempo di rimboccarsi le maniche e provare a ricostruire le ragioni della fiducia” sostiene Alaia.

“Dobbiamo – perciò – avere esatta consapevolezza delle problematiche di questa terra e costruire , qui, motivi di speranza in un Domani migliore , con investimenti che capitalizzino le risorse umane e produttive esistenti . E che possano creare indotti lavorativi, circuiti turistici di alta qualità, occasioni di sviluppo socioeconomico. Lo dobbiamo ai nostri figli, ai tanti giovani senza aspettative, ai disoccupati stanchi di lesinare un posto di lavoro. A chi , per anni, ha vissuto l’esperienza di essere messo in disparte dal raccomandato di turno. Io sono uno che crede alla Politica vera, quella fatta di valori, di passioni, di battaglie sul campo.Non sono  un teorico o un ‘paroliere’ della politica: cerco di andare al cuore dei problemi e ci metto sempre la faccia, in termini di dignità e capacità di mantenere gli impegni presi . Non si scherza sui destini delle persone: la Politica deve saper dare risposte veritiere , senza  strumentalizzare i bisogni ” continua Alaia.

E’ ora di finirla con clientelismi . Non sono più ipotizzabili i ‘tatticismi’ di un tempo, non ci sono pedine da manovrare. La Politica si fa stando in mezzo alla gente, ascoltando, essendo presenti, pronti a schierarsi per le ragioni e i diritti di chi non ha voce per essere rappresentato.

Si fanno le battaglie per lenire i disagi  delle persone, per affrontare il quotidiano e le sempre emergenti criticità del nostro territorio: linee di collegamento per gli studenti che non funzionano, scuole fatiscenti, rischio trivellazioni, amministratori locali molto spesso lasciati soli dal governo regionale. Non serve discutere sui massimi sistemi…basta guardarsi un po’ intorno per capire quante tristi realtà ci sono da affrontare in Irpinia, che – non a caso – ha un triste primato per la percentuale altissima di suicidi.E’ ora di ragionare in termini di comunanza , servizi associati, solidarismo sociale.

In questo momento si parla tanto di Irpinia… ma in questi cinque anni, in verità,  siamo stati il fanalino di coda in Regione Campania!Relegati ai margini , senza che si favorisse una cultura dell’accoglienza , né che si incentivasse alcuna forma di turismo, se non quella sporadica del mordi e fuggi.Si è chiusa la tratta di una storica ferrovia , l’Avellino – Rocchetta ,che avrebbe potuto rappresentare un itinerario turistico culturale di indubbio valore e si è favorita la ricerca di chimere petrolifere, qui – dove – abbiamo DOCG e prodotti DOP da tutelare e custodire! Mi candido – dunque  per  rappresentare un’ Irpinia che rivendica  a gran voce le sue ragioni”  continua  Alaia.

Un’Irpinia che dice  un  NO deciso alle trivellazioni, allo scippo delle acque, al degrado ambientale e sociale, alla corruzione, alla malasanità, alla cattiva amministrazione del bene pubblico. Con Vincenzo De Luca presidente  la Campania cambierà volto! De Luca è una persona carismatica, determinata e dalla forte personalità. Uno che aggrega, unisce e coinvolge l’elettorato. Con un linguaggio vicino alle ragioni reali delle comunità. Un Governatore  che saprà perciò, intercettare i segnali che vengono dalla società civile : lavoro, legalità, sicurezza, tutela dell’ambiente, una sanità efficiente per tutti. Meritocrazia e mai più clientelismo e privilegi per pochi .Crescita, in termini di dignità, della persona. Cultura della legalità. Itinerari turistici di rilievo.

Una programmazione efficace, sostenibile: bisognerà  coniugare le esigenze di salvaguardia e identità territoriale con una progettualità innovativa, che sappia coniugare la tutela dei luoghi con le esigenze di sviluppo e occupazione. Una sorta di ‘restauro conservativo’da applicare in campo naturalistico e ambientale,  un recupero dell’esistente che possa creare indotti e circuiti lavorativi stabili. Secondo me, gli elementi di ‘discontinuità’ morfologica e strutturale tra le varie province campane, fanno della nostra regione uno dei posti più ricercati d’Italia .

La Campania è terra di straordinaria bellezza, ricca di eccellenze e tipicità , un valore aggiunto da considerare come  un potenziale fattore di ‘accrescimento’ sociale ed economico” conclude Alaia.

“Con De Luca presidente ci sarà una svolta storica : nascerà la Campania del Futuro. E anche in Irpinia, dal 1 giugno , si potrà di nuovo parlare di Fiducia nel Domani . Di Speranza. Di Avvenire”.     

 

NO COMMENTS

Leave a Reply